San Giovanni a Piro (SA) – Il marocchino Lamachi trionfa alla 30^ Corsalonga

Non ha battuto il record per soli 26 secondi, ma è stato il protagonista di una gara condotta fin dal secondo chilometro, quando ancora la strada doveva impennarsi. Il marocchino Abdelkabir Lamachi (nella foto di Andrea Sorrentino, a braccia alzate sul traguardo di via Teodoro Gaza) ha vinto la 30^edizione della Corsalonga Sangiovannese con il tempo di 29’45". Un record, però, è stato battuto nell’edizione del trentennale; si tratta di quello italiano, migliorato di sette secondi da Matteo Viggiano (Avis Lagonegro). Il corridore lucano è giunto al traguardo in terza posizione con il tempo di 31’08” aggiudicandosi, così, i 100 euro di superbonus. La seconda piazza è stata appannaggio di un altro marocchino, Said El Otmani (Libertas Benevento), che ha fermato il cronometro sui 30’58”. Ad Alessio Sorrentino della “Podistica San Giovanni a Piro-Golfo di Policastro” è andato per il secondo anno consecutivo il trofeo “Nicola Paradiso” come primo sangiovannese al traguardo (36’21”). Il record resta, però, sempre saldo sulle spalle di Paolo Del Duca. Sara Cetrangolo (45’52”), invece, è stata la prima sangiovannese all’arrivo; per lei il premio “Sorriso Monica Magliano”. Tra le donne, la migliore è stata ancora una volta Lucia Mitidieri (Avis Lagonegro) con il tempo di 40’35”. Da registrare, oltre al solito bagno di folla, il record di iscritti: 305, 17 in più rispetto alla passata edizione.

Lascia un Commento