Salerno: Vittorio Sgarbi sul Crescent

Il noto critico d’arte Vittorio Sgarbi oggi al comune di Salerno per un convegno con i più grandi architetti del momento tra cui Ricardo Bofill, il creatore del Crescent, ha espresso il proprio parere sul Crescent, affermando di ritenerlo un progetto compatibile con l'idea di una città viva. Sgarbi ha affermato che sebbene sia contro gli scempi paesaggistici, non capisce l’accanimento di molti contro questo progetto urbanistico, considerando che invece gli stessi che criticano duramente il Crescent tollerano edifici obbrobriosi come il palazzo dell'Inail o lo stesso Palazzo di Città, definito “inutile gigantismo con una sala così grande che può andar bene solo per i discorsi del sindaco De Luca, ultimo sindaco che commemora il duce”. “Magari a Firenze ci fosse stato un sindaco come De Luca – ha aggiunto Sgarbi – che a mio avviso nasconde in sé un architetto”. “Questo abbraccio verso il mare – ha proseguito – mi sembra una soluzione molto più coerente di questo Palazzo di Città”. “L'impresa di De Luca – sottolinea Sgarbi – va valutata per la sua originalità e per il suo decisionismo”.

Lascia un Commento