SALERNO – Violenze su 80 minorenni, arrestato 36enne

Una pesante accusa ha portato agli arresti un uomo di 36 anni della provincia di Salerno: violenza sessuale in danno di minori, produzione e detenzione di materiale pedopornografico. Stando alle indagini della Polizia Postale, coordinate dal procuratore della Repubblica di Salerno, Franco Roberti, l’arrestato ha adescato sul web 80 ragazzine, molte delle quali sotto i 14 anni, e dopo averle ricattate con una scusa le ha costrette a mostrarsi nude e a compiere atti sessuali in webcam.
L’indagato si fingeva un addetto della nota azienda Microsoft e contattava le vittime comunicando loro di essere state denunciate per aver violato il regolamento del noto sistema di chat "Messanger". Le minorenni, terrorizzate dalle possibili conseguenze, chiedevano di poter ovviare al problema. Il 36enne a questo punto diceva che solo chi era stato danneggiato poteva ritirare la denuncia, entro due mesi. L’uomo presentandosi con altro account e fingendo di essere il denunciante dichiarava di essere disposto a ritirare la segnalazione a patto che si fossero mostrate nude e avessero compiuto atti sessuali in webcam. L’uomo avrebbe contattato complessivamente 4mila ragazze e 80 sono cadute nella trappola.

Una risposta

  1. lorenzo 07/06/2012

Lascia un Commento