SALERNO – Vicenda Amato: Passarelli ha rinunciato al fitto

Colpo di scena inaspettato nella vicenda Amato. L’Imprenditore Antonio Passarelli ha depositato la rinuncia al fitto del ramo d’azienda del pastificio salernitano. La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno tra i lavoratori e i sindacati che proprio ieri avevano partecipato all’incontro con l’imprenditore napoletano per discutere del piano industriale. Questa mattina è accaduto l’imprevedibile. Il Tribunale Fallimentare ha rigettato la richiesta avanzata da Passarelli di una proroga di 90 giorni per la firma del contratto. I 3 mesi sarebbero serviti per procedere all’adeguamento strutturale dei locali della fabbrica in attesa dei controlli del Nas. Il Tribunale Fallimentare ha anzi messo Passarelli dinanzi ad un aut aut chiedendo una sottoscrizione urgente del contratto di fitto. Da qui, la decisione, della rinuncia. Il Tribunale dovrà ora decidere se procedere o addirittura con una nuova asta o scorrere l’elenco delle offerte giunte finora e scegliere la migliore seconda.

Lascia un Commento