SALERNO – Un’altra giornata di fuoco. Caldoro: servono più controlli e pene severe

Un’altra giornata di fuoco per la provincia di Salerno interessata da incendi da nord e sud. Le situazioni più difficili che hanno richiesto anche l’intervento dei vigili del fuoco per la vicinanza delle fiamme alle abitazioni si registrano ad Ascea e a Positano. Nel centro cilentano i focolai sono divampati oggi pomeriggio, mentre nel centro della Costa d’Amalfi si tratta dello stesso fronte d’incendio divampato ieri. In entrambe i casi sono intervenuti dei mezzi aerei oltre agli uomini da terra. Un incendio oggi è scoppiato anche a Montesano sulla Marcellana, nel Vallo di Diano.

Intervenendo sull’emergenza incendi, il governatore della Campania, Stefano Caldoro, ha detto che serve più controllo e prevenzione e ci vogliono condanne più dure per chi appicca i roghi. Confrontando i dati dell’anno scorso, sottolinea Caldoro, ad Agosto c’é stata una riduzione di ettari bruciati molto consistente di circa 100 ettari in meno.

 

Lascia un Commento