SALERNO – Una tonnellata di pesce sequestrata al mercato ittico.

Nuovo intervento contro la pesca di frodo e per la difesa dei consumatori dei finanziari della Sezione Operativa Navale di Salerno che d’intesa con il Comando Provinciale, hanno effettuato un approfondito controllo presso il mercato ittico salernitano, sequestrando oltre una tonnellata di pesce sottomisura e sprovvisto di etichettatura. Un uomo di 31 anni di San Giovanni a Piro è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Salerno per detenzione di novellame destinato alla commercializzazione, mentre un 40enne di Sarno dovrà pagare una sanzione di oltre mille euro per aver violato le norme in materia di tracciabilità relative ad una partita di stoccafisso e baccalà. All’operazione, che si è svolta la notte scorsa, ha collaborato personale veterinario dell’ASL di Salerno. I prodotti ittici sequestrati, comunque buoni per il consumo, sono stati devoluti in beneficenza a tre istituti caritatevoli della città.

Lascia un Commento