SALERNO – Un monumento per Carlo Falvella

Con l’inaugurazione di un monumento alla sua memoria, domani il Comune di Salerno, guidato da Vincenzo De Luca, ricorderà Carlo Falvella, il giovane aderente al Fronte della Gioventù ucciso nel capoluogo salernitano il 7 luglio del 1972 dall’anarchico Giovanni Martini. L’uccisione di Falvella maturò nell’ambito del clima di contrapposizione sociale, politica e ideologica che sfocio poi nei cosiddetti Anni di Piombo. L’inaugurazione intende commemorare una giovane vita stroncata e anche lanciare un monito, come riporta la lapide, "affinché la passione politica non degeneri mai nella violenza". A ricordare Falvella, domani, ci saranno anche i giovani del PdL, riuniti sotto la sigla della Giovane Italia, i quali renderanno omaggio al giovane salernitano con un corteo che partirà da piazza Portanova, alle ore 11, per arrivare a via Velia, dove avvenne l’omicidio, dopo circa mezz’ora.

Lascia un Commento