SALERNO – Un buon amministratore è chi non ruba. Parla da Ministro, De Luca a RADIO ALFA

Parla da ministro, il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca che, come ogni settimana, partecipa alla trasmissione S come Salerno in onda su Radio Alfa ogni giovedì alle 12,45. Si parte da un assunto di base: il buon amministratore è colui che non ruba. Così afferma il sindaco facendo riferimento al convegno organizzato dalla Cgil a Napoli sulla buona politica e sulla buona amministrazione a cui proprio De Luca parteciperà per portare la testimonianza di quanto fatto a Salerno.
Ma è nel parlare del futuro del paese, dopo le ultime novità che riguardano la politica nazionale, che è emerso un De Luca "diverso" che, facendo riferimento al prossimo governo ha più volte cominciato il discorso utilizzando un sintomatico "noi dobbiamo….". Ma cosa dovrà fare il prossimo governo? Idee chiarissime per il sindaco di Salerno che vuol evidentemente portare l’esperienza di Salerno anche a livello nazionale. "Sono due i punti su cui il prossimo governo si deve muovere, ha ribadito De Luca. Il lavoro e l’equità. Dobbiamo conservare la dignità che ha ridato al nostro paese Monti ma fare qualcosa che il governo dei professori non è riuscito a fare, lo sviluppo con il lavoro, aprire i cantieri e soprattutto l’equità".
De Luca è tornato anche a parlare delle Province e dello stop al decreto per la cancellazione di quello con meno di 300mila abitanti. "Una vergogna, ma in realtà anche quanto previsto dal decreto di Monti era demenziale. Le province o servono o non servono e quindi o si cancellano tutte o nessuna", ha concluso De Luca lanciando poi una sua idea. "Si poteva risparmiare un sacco di soldi utilizzando il personale delle Province per coprire la mancanza di turn over negli altri Enti. Manca il personale all’Asl, ai tribunali, ai comuni". E sui tagli ai comuni, non la manda a dire De Luca che ha annunciato per la prossima settimana un Consiglio Comunale in cui si farà di tutto per evitare l’aumento dell’IMU, una tassa contro l’equità. "Non si può pensare di tassare la prima casa nello stesso modo a un pensionato e a chi ha un reddito annuo di 100mila euro". A Salerno faremo di tutto per non aumentare l’IMU. Un balzello inutile che si è fatto passare come tassa comunale ma che in realtà non lo è per nulla".

Ascolta la puntata in Podcast

Lascia un Commento