SALERNO – Un arresto per droga e una sorveglianza speciale

Un uomo di 38 anni, Massimo Giannattasio, è stato arrestato a Salerno dagli agenti della questura per spaccio di droga. Il giovane, in un’abitazione del rione Petrosino, è stato trovato in possesso di 50 grammi di cocaina, sostanza da taglio e materiale per il confezionamento delle dosi. L’arrestato è fratello di Alfonso Giannattasio, vittima di una sparatoria avvenuta nell’estate del 2002.

I Giudici del Tribunale di Salerno hanno applicato la misura di prevenzione della sorveglianza speciale, per due anni, nei confronti di Giosuè Nigro, 32enne residente a Battipaglia, perché ritenuto personaggio pericoloso. L’uomo fu arrestato nel 2007 per aver importato in Italia oltre 2 kg di cocaina, reato per il quale su condannato a 4 anni di reclusione.

Lascia un Commento