SALERNO – Tumori. Incidenza minore rispetto alla media nazionale

L’incidenza dei tumori in provincia di Salerno è minore rispetto alla media nazionale in quanto ci si ammala il 20% in meno, ma la situazione è pur sempre allarmante. Il dato che a prima vista può sembrare positivo è stato riferito dal medico Luigi Cremone, coordinatore del Registro Tumori della Provincia di Salerno intervenendo all’incontro su “I tumori in provincia di Salerno. Anni 2006 – 2007”. Stando ai dati, il tumore più frequente nel sesso maschile è quello della prostata che rappresenta il 17,8% di tutti i tumori maschili, mentre i tumori del polmone costituiscono circa il 17,6% degli stessi tumori seguiti da quelli della vescica e del grosso intestino. Per le donne il tumore più diffuso è quello alla mammella, con una percentuale del 27,5%. “La Provincia di Salerno – ha spiegato il presidente Edmondo Cirielli – è impegnata sin dal 1996 nella direzione della conoscenza e del monitoraggio del fenomeno oncologico nella popolazione residente”. Secondo il direttore Generale Asl Salerno, Antonio Squillante i risultati descritti nel volume sui tumori in provincia di Salerno hanno l’indiscutibile merito di contribuire ad accrescere la nostra conoscenza sull’incidenza, la mortalità e la sopravvivenza oncologica nel nostro territorio.

Lascia un Commento