SALERNO – Tsunami tour di Grillo, in 5mila in piazza Portanova. Contestazioni all’inizio

In migliaia in piazza Portanova a Salerno, nonostante la pioggia, a seguire ieri sera lo “Tsumani Tour” di Beppe Grillo, leader del Movimento 5 Stelle. Intorno alle 21, dopo l’esibizione di alcuni gruppi musicali, l’inizio dello show preceduto anche da una contestazione di qualche esponente di centro-sinistra contro l’apertura di Grillo a CasaPound. “L’antifascismo è un valore da difendere” hanno gridato tra l’altro contestando a Grillo l’apertura a CasaPound. Grillo ha invitato i contestatori a salire sul palco e a prendere la parola e poi ha risposto: “Sono nato da una famiglia di antifascisti, socialista, se trovate una sola parola di fascismo vi prego di dirmelo”. Tornata la calma e grazie anche alla clemenza del tempo Beppe Grillo ha potuto parlare per circa un’ora davanti a circa 5mila persone. Radio Alfa ha trasmesso la diretta.

Come sempre interventi a tutto campo su economia, ambiente, sanità, sprechi della politica. Qualche riferimento anche alla città di Salerno e al suo sindaco. Poi l’impegno dei parlamentari eletti di tagliarsi le indennità come già fatto dagli eletti nel parlamento regionale siciliano che hanno restituito il 70% dello stipendio per creare un fondo per il microcredito alle piccole e medie imprese.

Lascia un Commento