Salerno: Truffa delle false Cig, si allarga l’inchiesta

Ci sarebbero nuovi nomi di sindacalisti e imprenditori nell'inchiesta dei magistrati salernitani sulla truffa delle casse integrazioni fittizie. Lo rivela il quotidiano La Città di Salerno secondo cui i nomi sarebbero stati fatti agli inquirenti da Remo Criscuolo nel corso dell’interrogatorio del 23 gennaio e su cui la Procura avrebbe deciso di aprire un nuovo filone di indagine.
Il sospetto degli investigatori è che il meccanismo delle false crisi per incassare i soldi degli ammortizzatori sociali, sia continuato anche dopo il 2012, quando si sono interrotte le attività di intercettazione telefonica. Secondo indiscrezioni Criscuolo, tuttora ai domiciliari, avrebbe 
ammesso le proprie responsabilità definendosi però solo un esecutore materiale, confermando le accuse nei confronti dell’ex segretario provinciale Fisascat, Mariano Santarsiere, ma facendo anche nuovi nomi di esponenti sindacali e di un politico, finora non considerati nelle indagini.

Oggi intanto sarà depositata la decisione del Riesame sulla richiesta di remissione in libertà per Santarsiere e Claudio Pagano, entrambi agli arresti domiciliari.

Lascia un Commento