Salerno, il Treno Verde di Legambiente presenta i dati sul monitoraggio ambientale

Ultima giornata a Salerno per il Treno Verde di Legambiente che sosta al binario 3 tronco da giovedì scorso.

Lo speciale convoglio ha dedicato questa edizione all’Economia Circolare che secondo l’associazione ambientalista è una strada realmente praticabile, prova ne sono le realtà virtuose che fanno della Campania l’unica nel Mezzogiorno a superare la media nazionale del 7% di Comuni Rifiuti free rispetto al totale dei Comuni, ovvero le amministrazioni che  hanno contenuto anche la produzione pro capite di secco residuo al di sotto dei 75 kg/anno/abitante.

Oggi la presentazione dei risultati del monitoraggio scientifico su inquinamento atmosferico e rumore nella città di Salerno.

Novità di quest’anno, è quello dell’inquinamento indoor con l’analisi di alcuni inquinanti eseguita nel Convitto Nazionale Torquato Tasso. Un modo per determinare la buona o la cattiva qualità dell’aria in un ambiente chiuso.

A  mezzogiorno la firma del contratto di comodato d’uso per trasformare la stazione di Pontecagnano nella prima Green Station della Campania.

A Radio Alfa ci siamo collegati con la portavoce nazionale del Treno Verde Manuela Cardarelli

Riascolta il collegamento in diretta
Manuela Cardarelli Treno Verde dati monitoraggio

Lascia un Commento