Salerno: Terremoto all’Ance. I probiviri intimano nuove elezioni

Il collegio dei probiviri dell’Ance ha riscontrato "varie situazione di irregolarità" nella gestione dell’Associazione  provinciale e ha intimato immediate nuove elezioni per il rinnovo delle cariche e della presidenza e l’immediato reintegro del vertice della Scuola Edile. Lo scrive l'edizione on line del Corriere del Mezzogiorno. Un vero e proprio terremoto che nasce dalla decisione del presidente Antonio Lombardi di rimuovere il responsabile della Scuola Edile, l’imprenditore Enzo Russo, sostituendolo con Domenico Iennaco. A quel punto sono scattati i ricorsi e a Roma è arrivata l’intera questione Salerno.
Secondo i probiviri, "lo Statuto non risulta conforme ai principi dell’associazione. In particolare desta particolare preoccupazione la disposizione che consente di mantenere nelle cariche i membri eletti per un ulteriore decennio".

Nella decisione del Collegio è scritto che "il presidente deve convocare una riunione del consiglio direttivo da tenersi entro trenta giorni dalla notifica della presente deliberazione da parte dell’Ance  in cui si assumano unicamente le seguenti determinazioni: approvazione bozza modifiche statutarie secondo indicazioni Ance, convocazione assemblea straordinaria per approvazione modifiche statutarie entro i successivi trenta giorni, calendario per adempimenti finalizzati al rinnovo delle cariche associative".

Lascia un Commento