SALERNO – Stato di agitazione degli allevatori di bovini da latte

Gli allevatori di bovini da latte si sono incontrati ieri a Campagna dov’era stata convocata un’assemblea per discutere delle varie problematiche che stanno interessando la zootecnia salernitana. I presenti hanno evidenziato l’impossibilità a poter continuare l’attività imprenditoriale con il prezzo attualmente pagato per un litro di latte prodotto. Al termine dell’incontro è stato proclamato lo stato di agitazione della categoria. I costanti aumenti delle materie prime, degli oneri sociali e contributivi, i sempre più stringenti adempimenti burocratici, non consentono più agli allevatori di produrre latte ad un prezzo che si attesta intorno ai 0,40 centesimi al litro. La Confederazione italiana agricoltori, ha deciso di accompagnare gli allevatori nella loro azione di protesta. Per questi motivi, a partire da giovedì della prossima settimana, gli allevatori salernitani non consegneranno più il latte prodotto dalle loro mucche, fino a quando il prezzo  non sarà aumentato dei 5 centesimi richiesti.

Lascia un Commento