Salerno: Stagione lirica al Verdi, per la Cisl è schiaffo alla miseria

“L’investimento di tre milioni di euro per la nuova stagione lirico-sinfonica del Verdi di Salerno è uno schiaffo alla miseria dei tanti cassintegrati delle aziende il cui capitale è composto anche da quote dell’amministrazione comunale”. E’ questo l’amaro commento del segretario generale della Cisl-Salerno, Matteo Buono, secondo il quale è il momento di fare una riflessione sull’utilizzo di fondi dei cittadini perché “tra le priorità delle salernitane e dei salernitani non c'è, di sicuro, il Cartellone di una Stagione Lirica che risponde a necessità culturali diffuse, ma solo all'interesse artistico di poche persone”.

Secondo Matteo Buono, il sindaco continua ad usare due pesi e due misure: da un lato ha annunciato tagli ai salari dei dipendenti del Comune di Salerno e di alcune aziende municipalizzate, dall'altro prosegue in un investimento che, oggi, alla luce della situazione economica e finanziaria della città, non ha alcuna ragione di esistere.

Lascia un Commento