SALERNO – Spari al Dolce Vita, nuova ordinanza per il 17enne accusato di aver sparato ai buttafuori

Novità nel caso dell’agguato ai Dolce Vita. E’ stata notificata una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere per il 17enne componente della banda di giovanissimi che nel mese di maggio ferì tre persone all’esterno del locale salernitano. Per gli investigatori infatti sarebbe stato proprio il minore a sparare per primo contro i buttafuori rei di non averli fatti entrare. Il 17enne è già detenuto per l’agguato dello scorso marzo a Carmine Ferraiolo, gambizzato nei pressi di un distributore di carburante a Pastena.
Il minore, ascoltato dal giudice del Tribunale per i minorenni per l’interrogatorio di garanzia, dopo la notifica dell’ordinanza, si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Lascia un Commento