Salerno, sit in della Polizia Penitenziaria al carcere di Fuorni. Ascolta l’intervista

E’ la carenza di personale del Corpo di Polizia Penitenziaria all’interno della Casa Circondariale di Fuorni a Salerno la rivendicazione principale al centro della manifestazione di questa mattina indetta dalle organizzazioni sindacali di categoria che hanno organizzato un sit-in dimostrativo davanti al carcere dalle 9 alle 12.

I sindacati sostengono che a Salerno mancano 60 unità rispetto all’aliquota prevista da un decreto ministeriale del 2013 sulle singole Dotazioni Organiche degli Istituti Penitenziari.

Al centro della manifestazione anche le condizioni di lavoro per i Poliziotti Penitenziari del Reparto della Casa Circondariale di Salerno che causano – sostengono i sindacati – segni di accertato disagio psicologico, poiché gli agenti temono per la loro incolumità personale, costretti a lavorare in condizioni precarie, e al disotto dei livelli minimi di sicurezza, a fronte di un costante aumento della popolazione detenuta. Si parla anche di turni che vengono modificati costantemente senza preavviso al personale.

Insomma sono tante le problematiche sul tappeto fra le quali lo stato della struttura penitenziaria definita antiquata con la presenza di ambienti di lavoro fatiscenti e insalubri e con arredo rovinato e danneggiato.

A Radio Alfa ne abbiamo parlato con Angelo De Angelis, segretario Cgil Funzione Pubblica

Riascolta l’intervista realizzata da Pino D’Elia
Angelo De Angelis al presidio davanti al carcere di Fuorni

Lascia un Commento