Salerno – Sgomberati i containers di Matierno. Tra l’amianto vere case di 20 rumeni

10 vigili urbani di Salerno accompagnati dagli ispettori ambientali questa mattina hanno effettuato un’operazione di sgombero dei containers post sisma 80 situati nella frazione di Matierno. All’interno delle tre file di containers, ufficialmente abbandonati e lasciati in una situazione di profondo degrado, i vigili hanno trovato 20 persone, tra cui anche delle donne, tutti romeni, un bulgaro e un italiano. Nessuno ha opposto resistenza. Gli occupanti abusivi avevano attrezzato i locali, in cui è presente anche dell’amianto, come case a tutti gli effetti con cucine, suppellettili e intere camere da letto.
Per tutti è scattata la denuncia per occupazione di abitazione e di suolo pubblico. Per 9 è stato emesso un foglio di via obbligatorio. All’interno dei containers non sono stati trovati attrezzi atti allo scasso o armi. Questo lascia ipotizzare che si trattasse di persone che sopravvivevano con l’accattonaggio. Nessuno è risultato pregiudicato. I vigili urbani hanno provveduto a murare le finestre utilizzate dagli occupanti per prendere possesso delle strutture

Lascia un Commento