SALERNO – Sequestro al porto di 60mila prodotti per l’igiene

Circa 60mila prodotti per l’igiene della casa e della persona sono stati sequestrati al porto di Salerno dai finanzieri del Gruppo di Salerno, in collaborazione con funzionari dell’Antifrode della locale dogana. Creme, specchi, cornici, bicchieri, spugne, borse, sedie in plastica e molto altro, provenienti dalla Cina e dalla Turchia, ma con l’indicazione in etichetta della provenienza italiana, erano all’interno di cinque container diretti a Cuba. Il legale rappresentante della ditta abruzzese è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Salerno, per fallace indicazione sull’origine e la provenienza dei prodotti. Sono ancora in corso accertamenti tecnici tesi a stabilire se i prodotti sequestrati rispettano la normativa posta a tutela della salute e ad accertare la genuinità delle materie prime utilizzate per la loro produzione.

Lascia un Commento