Salerno, sequestrato cibo non sicuro

Cibo non sicuro e privo di documentazione è stato sequestrato, anche in provincia di Salerno, nell’ambito di una serie di controlli effettuati a largo raggio ad opera dei reparti carabinieri tutela agroalimentare.

I militari del Reparto Speciale dell’Arma, in provincia Salerno, hanno scoperto e sequestrato 5,2 tonnellate di caffè e 20 quintali fra prodotti ortofrutticoli, conserve di pomodoro e dolciumi, oltre a 20 kg di formaggio falsamente evocanti DOP (Grana Padano, Parmigiano Reggiano e Pecorino Romano). Prodotti per i quali non vi era alcuna documentazione comprovante la provenienzai, 

Venivano contestate sanzioni per circa 35.000 euro.

Lascia un Commento