SALERNO – Sequestrati oltre 2.500 capi d’abbigliamento di dubbia provenienza

Oltre 2.500 capi di abbigliamento di dubbia provenienza sono stati sequestrati dalla guardia di finanza di Salerno, nel corso di un controllo avvenuto nei pressi di un mercatino rionale della città. I capi di abbigliamento di note griffe nazionali e internazionali, per un valore commerciale superiore a 60.000 euro, sono stati rinvenuti in parte sul bancone di un venditore ambulante e in parte occultati in un deposito di una ditta all’ingrosso di Cava de’ Tirreni. Dalle indagini è emerso che parte della merce lo scorso anno era stata rubata in Friuli Venezia Giulia e nella Repubblica di S. Marino. 3 persone sono state denunciate per ricettazione.

Lascia un Commento