SALERNO – Scoperta ed oscurata radio abusiva. Era in un appartamento della zona orientale

Primi risultati per l’operazione "Radio Sicure", l’indagine coordinata dalla Procura di Salerno è stata condotta dal Procuratore della Repubblica di Salerno Franco Roberti. L’operazione, che ha impiegato personale specializzato della Polizia Postale, Funzionari dell’Ispettorato Telecomunicazioni e Funzionari della SIAE, ha portato al sequestro di una radio abusiva e relativi ponti radio. La radio, che è stata anche oscurata, era situata nella zona orientale della città.
Gli specialisti della Polizia Postale e dell’Ispettorato, già da tempo, stavano monitorando numerose frequenze sospette. Le indagini mirate, sono state finalizzate alla ricerca e alla repressione delle violazioni riguardanti il mancato possesso della concessione ministeriale e degli obblighi relativi al pagamento dei diritti SIAE e di quelli connessi all’esercizio del diritto d’autore nel corso delle trasmissioni radio-televisive, attraverso la diffusione non autorizzata delle opere tutelate.

La radio aveva anche ponti dislocati nella fascia costiera. Durante le perquisizioni sono state eliminate le antenne e sequestate le apparecchiature insieme ad un’ingente quantità di materiale musicale riprodotto illecitamente.

L’emittente, era specializzata nella trasmissione di musica neomelodica, intervallata da spot pubblicitari prodotti irregolarmente.

Il titolare della radio, che è stato denunciato, era totalmente sconosciuto al fisco ed è stato sorpreso mentre trasmetteva da un appartamento nella zona orientale di Salerno. Gli agenti operanti, unitamente a funzionari della SIAE e del servizio antipirateria della direzione di Salerno hanno sequestrato anche vari apparati informatici, cd contraffatti, trasmettitori, antenne e consolle.

Sono in corso indagini in tutta la provincia mirate a stroncare il fenomeno dell’abusivismo

Lascia un Commento