SALERNO – Scoperta dai carabinieri una casa d’appuntamento, denunciata donna rumena

Una casa di appuntamenti è stata scoperta, la notte scorsa, nella zona orientale di Salerno, nel corso di un’operazione dei carabinieri della Compagnia cittadina e della Stazione di Mercatello. Dopo aver monitorato la situazione ed aver identificato alcune persone che uscivano dall’abitazione, di via Abamonte 79, i militari vi hanno fatto irruzione, sorprendendo una donna rumena di 23 anni, intenta ad esercitare l’attività di prostituzione con alcuni clienti. Nell’alcova i carabinieri hanno rinvenuto numerosi profilattici, quattro telefoni cellulari e una cospicua somma di denaro in contanti provento dell’attività di prostituzione, che sono stati sottoposti a sequestro unitamente all’abitazione.

A seguito di ulteriori accertamenti è emerso che una donna rumena di 28 anni, aveva regolarmente affittato l’abitazione, facendola utilizzare da diverse connazionali,

per esercitare il lavoro più antico del mondo, ricevendo in compenso da ognuna di loro alcune centinaia di euro al giorno. E’ stata quindi denunciata con l’accusa di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. I proprietari dell’appartamento sono risultati totalmente estranei alla vicenda.

Lascia un Commento