SALERNO – Scoperta casa d’appuntamenti. Tre denunce

Una casa d’appuntamenti è stata scoperta a Salerno dai Carabinieri della Stazione di Mercatello che hanno denunciato tre persone per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Sono due insospettabili coniugi salernitani, di 61 e 57 anni, pensionati, e una donna brasiliana 37enne, residente a Milano.
I Carabinieri insospettiti dal via vai di gente presso l’abitazione di via Trento, al civico 74, nella zona di Mercatello, hanno prima fatto degli appostamenti e dopo aver identificato delle persone che uscivano dal luogo, la notte scorsa, hanno deciso l’irruzione, sorprendendo due donne brasiliane di 32 e 28 anni, che si intrattenevano a letto con alcuni clienti. Nell’appartamento a luci rosse i militari hanno rinvenuto numerosi profilattici, otto telefoni cellulari e una cospicua somma di denaro provento dell’attività di prostituzione. Il tutto è stato sequestrato insieme alla casa.
I Carabinieri hanno accertato che i due coniugi, proprietari dell’appartamento, avevano dato in affitto i locali alla donna brasiliana per un importo di mille euro al mese, pur sapendo della destinazione. Secondo gli investigatori dell’Arma la tenutaria realizzava un giro d’affari di circa 6-7mila euro al mese e ad ogni ragazza consegnava 100 euro al giorno. I clienti, provenienti dalla provincia di Salerno, dal napoletano e dalla provincia di Avellino, pagavano tra gli 80 ed i 100 euro a prestazione. La casa d’appuntamenti veniva pubblicizzata con annunci su quotidiani e su internet. L’attività andava avanti presumibilmente dagli inizi dell’estate.

Lascia un Commento