SALERNO – Scontro tra procure, ad ottobre torna al vaglio del Csm

Torna al vaglio del Csm la guerra tra le procure di Salerno e Catanzaro, giocata sulle inchieste avocate all’ex pm Luigi De Magistris e combattuta a colpi di sequestri e indagini incrociate. Se la magistratura di Perugia ha chiuso un capitolo di quella vicenda, archiviando le accuse penali a carico dei pm di Salerno e dell’ex magistrato ora eurodeputato dell’Idv, a ottobre i protagonisti di quello scontro saranno giudicati dalla sezione disciplinare del Consiglio superiore della magistratura, che li ha già sanzionati nel gennaio scorso con pesanti provvedimenti cautelari. Il 27 ottobre, sempre davanti al "tribunale delle toghe" riprenderà il procedimento in cui De Magistris è accusato di aver affidato all’allora suo collaboratore Gioacchino Genchi un incarico che implicava "accertamenti e valutazioni del tutto estranei a quelli di un consulente tecnico" e di aver acquisito tabulati telefonici intestati all’allora ministro della Giustizia Clemente Mastella senza aver chiesto l’autorizzazione alla Camera dei deputati.

Lascia un Commento