SALERNO – Scontro in mare, arresti domiciliari per conducente gommone

Arresti domiciliari per Armando Cosentino, 36 anni, di Salerno, che la sera di Ferragosto guidava il gommone scontratosi con un’altra imbarcazione al largo di Capo d’Orso, provocando la morte della 33enne Serena Palermo. Gli arresti, con le accuse di omicidio colposo e naufragio colposo, sono stati disposti dal gip di Salerno, Giovanna Le Rose. Cosentino era stato trovato positivo all’alcoltest e nei giorni scorsi era già stato indagato dalla Procura per omicidio colposo e naufragio colposo. La Capitaneria di Porto di Salerno che indaga sulla tragedia ieri gli aveva sospeso per sei mesi la patente nautica. 

Sul gommone condotto dall’arrestato si trovava Serena con il fidanzato e un’altra ragazza. Secondo la ricostruzione della Guardia Costiera il gommone da Conca dei Marini era diretto a Salerno, mentre l’altra imbarcazione di 12 metri da Agropoli era diretta a Maiori.

Lascia un Commento