Salerno – Scatolette di pesce infestate da parassita. Maxisequestro dei Nas

Trentadue tonnellate di confezioni di sgombro al naturale infestato da parassiti sono state sequestrate dai Carabinieri del Nas di Salerno e di Genova. L’intervento è stato possibile anche grazie alla segnalazione di un cittadino ed i carabinieri di Salerno hanno poi accertato la presenza di parassiti in alcune confezioni aperte a campione presso due aziende distributrici. Nella circostanza, i militari del Nas di Salerno hanno sequestrato oltre 6.000 barattoli, per un peso di circa 2 tonnellate, di prodotto, confezionato in Marocco ed importato da una ditta genovese, procedendo al campionamento per le successive analisi di laboratorio, finalizzate all’individuazione precisa del parassita. Su segnalazione del Nas di Salerno si sono attivati i colleghi di Genova che hanno ispezionato nel capoluogo ligure la ditta importatrice procedendo al sequestro del resto della merce: oltre 74.000 vasetti per un peso di circa 30 tonnellate di sgombro al naturale provenienti dallo stesso stabilimento produttivo. Dalle verifiche effettuate, i militari del Nas hanno accertato che oltre 165.000 confezioni di sgombro sono state distribuite sul territorio nazionale, dove sarebbero state vendute al dettaglio al costo di circa 4 euro cadauna. A seguito dell’intervento dei carabinieri, la ditta ha avviato le previste procedure di ritiro dal mercato del prodotto già commercializzato.

Lascia un Commento