SALERNO – Sappe, agente aggredito a Salerno

Un agente della Polizia penitenziaria in servizio nel carcere di Salerno sabato è stato aggredito da un detenuto italiano con problemi psichici. L’agente ha riportato ferite giudicate guaribili in una decina di giorni. L’episodio è stato reso noto dal Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria (Sappe), che esprime preoccupazione riguardo una situazione che definisce "inaccettabile e intollerabile". Il Sappe ha precisato che l’agente è stato colpito “con estrema violenza da calci, pugni e graffi”.

Lascia un Commento