SALERNO – Santocchio. Richiesta dimissioni da Pd e Api

Le dimissioni di Mario Santocchio, dalla presidenza della Cstp di Salerno, coinvolto nel presunto intreccio tra camorra, politici e imprenditori casertani, vengono chieste dal segretario provinciale del Pd di Salerno, Nicola Landolfi. L’avvocato Santocchio, originario di Scafati, ha ricevuto un avviso di garanzia e la sua abitazione è stata perquisita in quanto accusato di concorso in falso bancario nell’ambito della stessa inchiesta. “Chi dirige e gestisce la più grande azienda pubblica dei trasporti della provincia di Salerno non deve – afferma il segretario Pd – soltanto difendersi dalle pesanti accuse che gli vengono rivolte. Dovrebbe preoccuparsi di tenere distinti i due livelli, quello personale, dalla funzione pubblica che svolge”. Le dimissioni di Santocchio vengono chieste anche dal segretario provinciale dell’Api, Alleanza per l’Italia, Salvatore Paravia. In attesa della verità giudiziaria, secondo Paravia, il presidente Santocchio ha il dovere morale di dimettersi da un incarico così importante. “Rassegnando le dimissioni, il presidente della Cstp, secondo Salvatore Paravia, dimostrerà che viviamo in una democrazia sana.

Lascia un Commento