SALERNO – Salernitana dopo la sconfitta di Grosseto, nuove correzioni

Una settimana di lavoro per recuperare definitivamente Soligo e Turienzo, assenti a Grosseto, per verificare la tenuta di Ambrogioni che rimpiazzerà Kiriazis sulla destra visto che il greco scalerà al centro per rimpiazzare lo squalificato Peccarisi, per valutare i progressi di Pestrin la cui presenza in campo dovrà diventare costante, per capire, in maniera definitiva, se esistono alternative al “4-4-2” e, soprattutto, rincalzi pronti per avvicendare qualcuno dei titolari stanchi. Insomma anche dal punto di vista tecnico il ritiro romano dovrà dare qualche importante indicazione a Castori tanto più che il prossimo avversario, l’Ancona di Monaco, appare in gran salute come dimostrato dagli ultimi risultati. Parlare, ragionare, eventualmente chiarirsi, ma anche lavorare e tanto perchè, al di là di tutti i problemi di natura tecnica, tattica e temperamentale, la Salernitana sta palesando nelle ultime gare anche qualche limite di tenuta fisica.
La squadra granata sembra infatti aver improvvisamente smarrito quella brillantezza atletica che aveva caratterizzato le prime uscite stagionali. Questo perchè c’è qualche giocatore in palese ritardo, come ad esempio Pestrin, qualche altro che sta giocando trascinandosi dietro innegabili problemi fisici, vedi Peccarisi e Di Napoli, qualcun altro che appare un po’ stanco come Ciarcià o Scarpa. Correggere il modulo o cambiare qualcuno degli interpreti.
Il ritiro di Roma servirà a Castori anche per sciogliere questo importantissimo rebus.

Lascia un Commento