Salerno – Sale nella classifica della differenziata ma restano dei problemi

Salerno si conferma città d’eccellenza per quel che riguarda l’ambiente e la raccolta differenziata. Tra le città medie si colloca al 18posto, guadagnando sei posizioni rispetto lo scorso anno. La fotografia complessiva delle cinque città capoluogo di provincia della Campania è stata scattata dalla XX edizione di Ecosistema Urbano , la ricerca annuale di Legambiente, Ambiente Italia e Sole 24 Ore sullo stato di salute ambientale dei comuni capoluoghi italiani. Mentre le altre province restano in”stand-by” sul piano della raccolta, a Salerno la differenziata si assesta al 67,9% posizionando la città prima tra le cinque campane e seconda a livello nazionale.
Lo studio di Legambiente ha riscontrato una buona qualità dell’aria con la concentrazione delle polveri sottili che si assesta al di sotto del limite. Si sono però dei problemi ancora da risolvere. Nel capoluogo salernitano l’acqua immessa nella rete viene perduta in percentuale pari al 53% a riprova di una situazione critica per la città visto che lo scorso anno era al 37%. Inoltre vengono segnalati solo due metri quadrati di area Ztl per abitante. Per quel che riguarda le altre province Napoli si piazza all’ 11cesimo posto. Scendono Benevento, Avellino e Caserta.

Lascia un Commento