Salerno, riunione in provincia per discutere di ponti e viadotti che necessitano di verifiche

Si è svolta questa mattina a Palazzo Sant’Agostino, sede della Provincia di Salerno, la riunione convocata dal Dirigente del settore Viabilità e Trasporti dell’ente, per discutere degli eventuali interventi da porre in essere su ponti e viadotti su cui è necessario effettuare le verifiche.

La riunione si è tenuta dopo che il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, alla luce del crollo del ponte di Genova, ha inviato una nota con la quale invita i Presidenti delle Regioni, delle Province e i sindaci a comunicare gli interventi necessari per “rimuovere condizioni di rischio riscontrate nelle tratte infrastrutturali di competenza”, allegando “adeguate attestazioni tecniche, indicazioni di priorità e stima indicativa dei costi”.

Il dirigente Domenico Ranesi ha dato indicazioni operative, ed entro il 30 agosto, come stabilito dal Ministero, sarà comunicata la situazione relativa ad una decina di ponti sul territorio proviniale. La Provincia ha immaginato anche di prevedere, in caso di finanziamento, somme per la formazione dei tecnici e per le prove sulle strutture.

Sono stati al momento già individuati, in base alle segnalazioni dei tecnici della Provincia, le strutture, che si trovano a Castellabate, Pontecagnano, Montesano, Trentinara, Acciaroli, Altavilla, Capaccio, Sacco, Marina di Camerota. Alla riunione hanno partecipato il Dirigente, il consigliere Antonio Rescigno delegato alla viabilità e i tecnici del settore Viabilità e Trasporti.

Lascia un Commento