SALERNO – Rissa al Polo Nautico, fermati due ragazzi

Sono due le persone fermate a Salerno in quanto ritenute responsabili degli spari e del danneggiamento delle vetrate del complesso alberghiero “Polo Nautico, sul Lungomare di Salerno. Si tratta di due fratelli di Poggiomarino, nel napoletano, di 33 e 28 anni. I due, che nella notte tra sabato e domenica stavano partecipando ad una serata danzante, si sarebbero resi protagonisti di una rissa con altri avventori.
Da quanto si è appreso, pare che uno dei due fratelli fosse stato derubato del portafoglio. Messi entrambi alla porta da alcuni addetti alla sicurezza, prima avrebbero infranto le vetrate d’ingresso con alcune pietre, e dopo aver recuperato una pistola calibro 7.65 avrebbero esploso sei colpi nelle vetrate del complesso alberghiero. Per i carabinieri della compagnia di Salerno non è stato difficile ricostruire l’accaduto e individuare i due presunti responsabili che nell’autovettura possedevano ancora tre proiettili dello stesso calibro. L’arma utilizzata, al momento, non è stata ritrovata. I due fratelli sono rinchiusi nel carcere di Salerno in attesa della convalida del fermo

Lascia un Commento