Salerno – Rifiuti, Ordine Medici Salerno chiede azione di vigilanza

L’ordine dei Medici della Provincia di Salerno propone un’azione di vigilanza e di denuncia efficace rispetto all’allarme che sta suscitando la vicenda della “Terra dei Fuochi”, fra Caserta e Napoli, dove sono stati interrati rifiuti pericolosi. I medici della provincia di Salerno, rappresentati dal presidente dell’Ordine Bruno Ravera, rivolgono la proposta agli altri ordini della Campania. Il Consiglio dell’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della Provincia di Salerno, che sta seguendo con grande apprensione la situazione dell’inquinamento in Campania, ha da tempo istituito un osservatorio interno, allo scopo di monitorare la situazione esistente e di dare la sua collaborazione all’azione di vigilanza e prevenzione, volta ad evitare il tragico destino della “Terra dei fuochi”. La nota dei medici di Salerno evidenzia come già i dati del registro dei tumori, opportunamente predisposto dalla Provincia di Salerno, evidenziano una situazione non molto tranquilla nell’Agro sarnese-nocerino, per quanto riguarda, per esempio, i tumori del fegato. L’Ordine dei medici di Salerno si chiede dov’erano istituzioni, politici, amministratori, forze di polizia e altri quando venivano commesse le azioni nefaste che oggi tutti almeno a parole denunciano.

Lascia un Commento