SALERNO – Rapporto sullo stato del settore commercio

Il commercio in provincia di Salerno è in grado di concentrare il 20,5% della spesa regionale a fronte di una popolazione residente pari al 19% con un importante contributo della componente turistica, che colloca Salerno al 29° posto nazionale per incidenza del turismo sul valore aggiunto totale. Sono invece sotto la media nazionale sia il reddito medio pro capite delle famiglie salernitane che la spesa media: il reddito medio è pari a 13.098 euro, contro i 18mila del nazionale, mentre la spesa è di circa 12.500 euro, inferiore di 3.100 euro rispetto al dato medio nazionale, ma prima in Campania. Sono questi alcuni dei dati contenuti nel rapporto sullo stato del commercio in provincia di Salerno, presentato stamani alla Camera di Commercio in collaborazione con l’Istituto Tagliacarne.

Dal rapporto emerge che il comune capoluogo contribuisce per il 19,4% ai consumi interni complessivi delle famiglie salernitane, e in 15 comuni su 158 si concentra oltre il 61% dei consumi provinciali.

Dolenti le note sul fatturato del commercio che lo scorso anno ha segnato un –38%. Le vendite nel terzo trimestre 2010 hanno fatto registrare ancora un –1,8% ma in netto miglioramento rispetto al –5% del secondo trimestre.

Lascia un Commento