SALERNO – Rapinano una gioielleria, bloccati dopo un inseguimento

Cinque malviventi, tutti napoletani di cui uno minorenne di 17 anni, sono stati arrestati dalla Polizia a Salerno dopo aver compiuto una rapina nella gioielleria “Preziosi” di Lungomare Trieste dove intorno alle 11:30 hanno fatto irruzione armati di pistola. Dopo aver rinchiuso due commesse nel retro bottega hanno cominciato la razzia di preziosi, ma è sopraggiunto il proprietario del negozio che dall’esterno, si è accorto della rapina in corso ed ha bloccato l’ingresso ed ha avvisato la Polizia. Da qui la reazione di uno dei rapinatori che con la pistola ha sparato 5 colpi verso il gioielliere protetto per fortuna dal vetro blindato. I malviventi hanno quindi infranto le vetrine da cui sono usciti avendo anche una colluttazione con il titolare che ha cercato di fermarli rimanendo ferito. Sono fuggiti a bordo di due auto inseguiti dalla Polizia. Una vettura è stata bloccata nei pressi del Teatro Verdi mentre la seconda sul viadotto Gatto in direzione Vietri sul Mare. Recuperata anche la refurtiva per un valore ancora da quantificare, mentre il gioielliere è stato trasferito in ospedale. Sotto choc le due commesse rinchiuse nel retro bottega.

Lascia un Commento