SALERNO – Ragazzini derubati nella movida, un arresto e due denunce

Sono giovanissimi rumeni i presunti autori della rapina avvenuta sabato sera nella movida salernitana ai danni di quattro 15enni. Ieri sera, dopo alcuni giorni di serrate indagini, i Carabinieri hanno arrestato Cristian Iosub Ionut di 18 anni e denunciato un minorenne. Un terzo ragazzo di 20 anni, Vlad Iosub Ionut, fratello del giovane finito in manette, è al momento irreperibile. Secondo una ricostruzione fatta dai carabinieri, sabato scorso verso le 23.00, i tre rumeni hanno avvicinato un gruppo di ragazzini che stazionava nei pressi del Molo Pennello a Salerno e, dopo uno scambio di battute, hanno subito intimato loro di consegnare ciò che avevano addosso. Dalle minacce sono passati subito alla violenza, sferrando alcuni pugni ai ragazzini, facendosi consegnare un Ipod, un cellulare e una banconota da 5 euro. Due ragazzini hanno riportato alcune contusioni al volto con prognosi di 10 giorni. I carabinieri nelle ultime ore hanno sorpreso il 18enne in Piazza Della Concordia proprio mentre tentava di "smerciare" l’Ipod rubato.

Lascia un Commento