Salerno punto di riferimento per l’archeologia regionale. Oggi la convenzione (AUDIO)

La Soprintendenza archeologica regionale della Campania avrà la sua sede definitiva a Palazzo Pinto, situato nel cuore del centro storico di Salerno. Si tratta di un palazzo storico la cui proprietà fu trasferita alla Provincia e all’ex ente ospedaliero San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona dal barone Gennaro Pinto nel 1916.

Dal marzo 2001 l’edificio ospita in una parte del primo piano la sede della Pinacoteca provinciale.
Nel 2005 l’azienda ospedaliera ha concesso in comodato alla Provincia la corte a piano terra, oggi
 l’intero piano diventa della soprintendenza.

Questa mattina la convenzione tra Soprintendenza, Azienda S.Giovanni Di Dio e Ruggi d'Aragona e Provincia.

Riascolta l'intervista di Monica di Mauro al Soprintendente Adele Campanelli e al deputato Tino Iannuzzi

Interviste su archeologia regionale

Lascia un Commento