Salerno Pulita apre i sacchetti di rifiuti per mostrare gli errori più comuni. Intervista all’assessore Caramanno

C’è di tutto nei sacchi di indifferenziato che Salerno Pulita, con i suoi operatori, ha deciso di aprire pubblicamente questa mattina a Salerno, per mostrare gli errori e le distrazioni più comuni compiuti dai salernitani, e soprattutto da chi trova più semplice buttare tutte le tipologie di rifiuti nel sacco nero.

I costi del cattivo conferimento, però, si ripercuotono su tutta la cittadinanza. Nel 2018 la città di Salerno prodotto 24.784 tonnellate di rifiuto secco indifferenziato pari a circa il 40% di tutti i rifiuti raccolti. Si tratta quindi di 10mila tonnellate di materiali che non sono stati differenziati e che rappresentano un ulteriore 20% di raccolta differenziata possibile. 

Alla dimostrazione ha partecipato anche l’assessore all’ambiente del comune di Salerno, Angelo Caramanno, che ha invitato i cittadini ad un maggiore impegno. 

Ascolta l’intervista
Angelo Caramanno

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento