Salerno – Provincia, approvato bilancio di previsione

La Giunta provinciale di Salerno nella riunione di oggi ha approvato lo schema del Bilancio di previsione 2013 che l’assessore Amilcare Mancusi ha definito di “lacrime e sangue”. Ha poi spiegato che la Provincia riuscirà comunque a salvaguardare tutti i servizi essenziali, malgrado l’abnorme taglio di risorse che la Provincia subisce. Mancusi precisa che i trasferimenti erariali sono passati dai 50 milioni di euro del 2010 ad appena 6 milioni e mezzo del 2013.
Per quanto riguarda i servizi, ammontano rispettivamente ad 870mila euro ed a 500mila euro le quote previste nel bilancio 2013 per la manutenzione delle strade provinciali e degli istituti scolastici. Mentre, sul versante sociale, è pari a 700mila euro lo stanziamento per il contributo al trasporto scolastico, ad 80mila euro quello per le rette agli alunni non vedenti, ad 80mila per l’assistenza alla comunicazione per gli alunni disabili, a 50mila quello per i figli unici di genitori singoli. Il Fondo di riserva prevede invece un accantonamento di 375mila euro per i capitoli insufficienti e di 375mila euro per le emergenze.

In relazione al personale, l’assessore al Bilancio di Palazzo Sant’Agostino evidenzia che la spesa sarà salvaguardata e non subirà tagli nel 2013, tranne che per i circa 150mila euro del salario accessorio, dovuti allo sforamento del patto di stabilità 2012, mentre gli ulteriori 190mila sono dovuti ai pensionamenti. Invece le indennità di carica, ridotte del 30% per 49 tra assessori e consiglieri, ammonteranno nel complesso a 750mila euro, con un’incidenza sul bilancio dello 0,13%.

Lascia un Commento