SALERNO – Prosieguo d’indagine per il Crescent

Secondo quanto riportato oggi dal corriere del mezzogiorno, i sostituti procuratori Alfano e Valenti avrebbero chiesto la proroga delle indagini sul Crescent fino a febbraio. La richiesta, su cui si attende la decisione del giudice, sarebbe stata notificata ieri a tutti gli indagati. Il sindaco Vincenzo De Luca, il vice sindaco Eva Avossa, gli assessori Mimmo De Maio, Gerardo Calabrese, Luca Cascone, Ermanno Guerra, Franco Picarone, Enzo Maraio, gli ex assessori Nello Fiore, Augusto De Pascale, Luciano Conforti e l’imprenditore Eugenio Rainone titolare della Crescent srl. Il reato contestato è di concorso in abuso d’ufficio, per l’approvazione di due delibere di giunta che sdoppiavano il Pua consentendo di separare la procedura per gli immobili privati da quella per le torri. Al costruttore Rainone si contesta di avere iniziato i lavori in «sostanziale assenza del permesso di costruire, attesa l’illegittimità dei permessi» rilasciati dal Comune. 

Lascia un Commento