Salerno: Processione San Matteo, le nuove regole del vescovo Moretti

L’anno scorso, in occasione della processione per il santo patrono di Salerno, S.Matteo, era rimasto infastidito dagli applausi e dalle espressioni folkloristiche piu’ che religiose e quindi Monsignor Luigi Moretti ha messo nero su bianco le regole per la prossima processione, illustrate questa mattina nel corso di una conferenza stampa. Più sobrietà, più preghiera, più partecipazione e meno dispersione. Non ci saranno più inchini ad personam, per il vescovo di Salerno-Campagna-Acerno, “si devono inchinare i fedeli ai Santi e non viceversa”. Meno distacco tra le quattro statue e durante il percorso non ci saranno ingressi né nella caserma della Guardia di Finanza né all’interno del Comune. La scorta ai santi, inoltre, non verrà effettua da militari armati come accadeva in passato.

Lascia un Commento