Salerno: Processione di S. Matteo, l’amarezza dei Vescovi campani

I vescovi della Campania esprimono amarezza e solidarietà all'arcivescovo di Salerno, monsignor Luigi Moretti, per le contestazioni subite nel corso della processione di S. Matteo a Salerno. L'amarezza corrisponde al constatare, dicono i vescovi, “una vera e propria ferita inferta ad una Chiesa che venera intensamente i suoi Santi” e che atteggiamenti pretestuosi e prese di posizione ingiustificate hanno decisamente deturpato nel suo autentico volto mentre si cercava di vivere una serena e gioiosa esperienza di fede nell'autenticità della tradizione cristiana.

“La processione – dicono ancora i vescovi della Campania – è testimonianza di fede: vede tutte le componenti ecclesiali impegnate, insieme, in un cammino che aiuti tutti a vivere la bellezza dell'essere cristiani e a fare della venerazione dei Santi una concreta occasione di crescita, personale e comunitaria”.

Per i vescovi quanto accaduto domenica a Salerno esige rinnovato vigore nel cammino di evangelizzazione, teso a promuovere e valorizzare autenticamente la pietà popolare.

I vescovi della Campania a conclusione della loro nota auspicano che le manifestazioni del culto popolare siano sempre più espressioni autentiche e comunitarie di vera fede e testimonianza dei genuini sentimenti religiosi della comunità.

Lascia un Commento