Salerno – Prima giornata di Puliamo il Mondo nel Parco del Cilento e Vallo di Diano

Circa 10mila volontari sono entrati in azione da oggi nella sola provincia di Salerno per la tre giorni di volontariato ambientale Puliamo il Mondo, organizzata da Legambiente. La provincia salernitana è quella che ha registrato le maggiori adesioni in tutta la Campania. La prima giornata si è svolta nel Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Aluburni con la partecipazione di oltre 3.000 studenti alla ricerca di rifiuti nei sentieri del Parco: da Albanella a Pertosa, da Roscigno a Trentinara, da Pollica a Montecorice, da Centola a Sapri, da Laurino a Perdifumo, i volontari si sono dati da fare per la pulizia e il recupero delle aree urbane e degli spazi verdi e per promuovere il corretto smaltimento dei rifiuti.

Una tre giorni di grande pulizia che vedranno impegnati in Campania circa 25mila volontari per ripulire e riqualificare oltre 250 aree degradate rendendole di nuovo luoghi ricreativi e d’incontro.
Altre iniziative nel fine settimana a Paestum presso l’Oasi per la pulizia dei sentieri e per installare dei pannelli infografici. Nella Valle dell’Irno si procede alla pulizia dell’area boschiva attigua all’area naturalistica Frassineto denominata "Cappella della Serra", mentre ad Amalfi gli interventi riguardano il sentiero di Valle delle Ferriere.

La città di Salerno domani 28 settembre sarà  protagonista di Puliamo il Mondo con un appuntamento in Piazza Cavour, dove ci saranno una delegazione di alunni della Scuola elementare “Barra”e del sindacato Feneal-Uil per porre l’attenzione sul Centro Storico, in particolare la parte alta, in modo da sensibilizzare quei residenti che ancora non rispettano le regole basilari del senso civico riguardo al conferimento dei propri rifiuti e per denunciare l’abbandono e il degrado di diversi edifici anche di valore storico ed artistico puntando al loro recupero. Domenica 29 settembre, appuntamento dinanzi al Centro sociale Cantarella, nell’area verde vicina per pulirla insieme ai residenti e ad una delegazione dell’Associazione Strade sicure per discutere di eventuali riutilizzi dell’area stessa per riqualificarla. Tante altre iniziative fino a domenica nel resto della Provincia.

Lascia un Commento