Salerno, presidio delle OO.SS. in maniera silenziosa per onorare vittime dello sbarco

Si svolgerà in maniera silenziosa per rispetto alle vittime dell’ultimo sbarco a Salerno il presidio organizzato dai sindacati per domani dalle 10 alle 13 sotto la Prefettura di Salerno. Il presidio, infatti, si terrà in concomitanza con i funerali delle 26 giovanissime arrivate a Salerno senza vita, ma non sarà una manifestazione chiassosa.

Intanto in una nota i sindacati ricordano le ragioni della manifestazione, che sarà l’occasione per esprimere il proprio dissenso rispetto alle scelte del Governo con il taglio del FUA (Fondo Unico di Ambito) per l’anno 2016 e la restituzione di quello del 2015, nonché la sostanziale paralisi dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro.

In particolare le organizzazioni sindacali lamentano la mancanza di fondi, la mancata formazione del personale, la mancata previsione di sviluppi professionali ed opportunità di carriera per tutto il personale, la mancata creazione della figura dell’ispettore unico, il mancato adeguamento del salario accessorio del personale proveniente dal Ministero del Lavoro rende tutto più precario e pregiudica di fatto il mantenimento in vita dell’Agenzia Nazionale dell’Ispettorato del Lavoro.

Lascia un Commento