Salerno, prelievo multiorgani al Ruggi. Salvata una persona all’ospedale Niguarda di Milano

Prelievo multiorgani al Ruggi di Salerno. Il cuore di una giovane donna di 49 anni, ricoverata a seguito di emorragia cerebrale, ha salvato la vita ad una persona che non avrebbe superato la notte e per la quale era scattata l’emergenza su tutto il territorio nazionale.

La donatrice era giunta al Pronto Soccorso del Plesso Ruggi nella notte tra il 7 e l’8 giugno, ed era stata ricoverata in Rianimazione dove il quadro clinico era apparso subito disperato.  Ieri mattina i medici hanno verificato che non vi era più alcuna possibilità di ripresa ed hanno parlato con la famiglia che ha acconsentito al prelievo degli organi.

Il cuore è volato all’ospedale Niguarda di Milano. Il fegato è andato al Cardarelli di Napoli mentre un rene è andato al II° Policlinico di Napoli ed uno è rimasto a Salerno ed è stato già trapiantato. Le cornee, infine, sono state portate alla Banca delle Cornee presso l’Ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli.

Lascia un Commento