SALERNO – Poste italiane prevede di chiudere 46 uffici postali, sul piede di guerra lo spi-cgil

I pensionati di molti piccoli comuni del Cilento e Vallo di Diano rischiano di doversi fare chilometri con l’auto o con la corriera, dove il servizio di trasporto funziona, per andare all’ufficio postale. Sono 46 gli uffici postali in tutta la provincia di Salerno, 34 quelli che dipendono dalla Filiale delle Poste di Sala Consilina e 12 dalla Filiale di Salerno, che sono nell’elenco degli uffici da chiudere perché ritenuti non produttivi. In tutta la Campania sono 96.
Niente di definitivo al momento: Poste Italiane ha inviato il suo piano di riorganizzazione all’Agcom, allegando la lista delle strutture “anti-economiche” e l’azienda assicura che rimarrà tutto solo sulla carta. Ma l’ansia tra i cittadini cresce e soprattutto tra i pensionati come ci ha raccontato il segretario provinciale dello Spi-Cgil, Lino Picca, il quale ricorda che con Poste già s’è la questione aperta delle lunghe file a cui molti utenti anziani sono costretti a sopportare solo per ritirare la pensione a Salerno come in altri centri più grandi dell’Agro-nocerino sarnese.

Lascia un Commento