Salerno – Piazza della Libertà. Rischio crolli anche in altre zone.

Piazza della libertà andrebbe rifatta ex novo. Il rischio crollo è concreto e non solo nella parte in cui a luglio dello scorso anno si è verificato un cedimento. E’ in sintesi quanto sarebbe contenuto nella relazione firmata dal professore Nicola Augenti incaricato dalla Procura di far luce sulle cause che hanno determinato il cedimento di una parte di solaio all’interno del piano di calpestio di Piazza della Libertà nell’ambito delle indagini in cui risultano indagate nove persone, tra tecnici e funzionari del comune di Salerno. La relazione, consegnata con ben due settimane di anticipo rispetto al previsto, consta di 139 pagine nelle quali emergerebbe in modo inequivocabile che anche negli altri settori delle Piazza mancano i requisiti di sicurezza previsti dalla legge.
Per ironia della sorte, la relazione è stata consegnata proprio nel giorno in cui nel cantiere sono ricomparsi gli operai. Si tratta dei dipendenti della 
Miam, ditta individuata all’interno del consorzio Tekton per sostituire la Esa costruzioni allontanata dal cantiere per l’assenza della certificazione antimafia.

Lascia un Commento