SALERNO – Perquisita la sede della Salernitana, acquisiti atti contabili

I finanzieri del nucleo di polizia tributaria e i carabinieri della sezione di polizia giudiziaria di Salerno ieri hanno compiuto una perquisizione nella sede della Salernitana calcio, su disposizione del sostituto procurato di Vallo della Lucania, Alfredo Greco. I militari hanno acquisito una serie di atti contabili e da quanto si è potuto apprendere la Procura di Vallo ha avviato indagini a seguito di una denuncia presentata dallo stesso club granata, riguardante lo smarrimento di alcuni assegni, finiti poi nelle mani di alcuni tesserati della scorsa stagione agonistica e passati successivamente all’incasso. Sono state emesse anche due informazioni di garanzia nei confronti del presidente della Salernitana Antonio Lombardi e dell’amministratore Francesco Rispoli per l’ipotesi di reato di calunnia. La Salernitana calcio nel pomeriggio ha diffuso una nota nella quale fa sapere che “gli accertamenti hanno origine da una denuncia presentata dalla società circa un anno fa. E’ interesse del club – si legge nella nota – che l’attività istruttoria avviata dall’autorità giudiziaria si completi nel più breve tempo possibile”.

Lascia un Commento